Punta Conterie

  • Ufficio Stampa

Un concept inedito ed eclettico per il nuovo spazio dedicato alla creatività internazionale e all’enogastronomia contemporanea. Da settembre a Murano.

Nasce nel cuore di Murano – l’isola simbolo della tradizione vetraria a livello mondiale – Punta Conterie, nuovo hub dal fascino poliedrico dedicato al design, all’arte vetraria, alle arti visive e all’enogastronomia contemporanea. Concepito quale progetto totale, Punta Conterie è uno spazio fluido in cui le Arti, l’enogastromia, il green si compenetrano armoniosamente stimolando percorsi visivi, culturali
e del gusto inusuali.

Punta Conterie_Ph Maris Croatto

Ubicato nel perimetro esterno delle ex Conterie di Murano, una delle costruzioni più rappresentative dell’edilizia industriale dell’isola, Punta Conterie è prima di tutto un progetto culturale e di rigenerazione urbana frutto dell’impegno e della visione di due imprenditori: Alessandro Vecchiato e Dario Campa.
Un progetto ambizioso che non ha il solo valore di restituire all’isola un patrimonio architettonico inestimabile, ma anche — e soprattutto — di inserire Punta Conterie e Murano in una mappa culturale e del gusto internazionali con un accento particolare per quanto ruota attorno alla cultura del progetto intesa quale 
trait d’union tra tradizione e ricerca contemporanea.

Acquisita nel 2017, Punta Conterie apre a settembre 2019 dopo due anni di riqualificazione con una proposta articolata in differenti funzioni, servizi e offerte poliedriche: InGalleria dedicata a progetti espostivi temporanei, Vetri Ristorante dove sperimentare una nuova proposta culinaria modulata tra gli spazi indoor e quelli outdoor della nuova terrazza panoramica, Vetri Bistrot per un’offerta gastronomica fresca e rilassata, InGalleria Shop dove abbandonarsi a libri, riviste, piccoli oggetti dal design ricercato per finire con i profumi e i colori del Fioraio green shop.

Vetri Ristorante @ Punta Conterie_Ph Maris Croatto

Un progetto ambizioso che non ha il solo valore di restituire all’isola un patrimonio architettonico inestimabile, ma anche — e soprattutto — di inserire Punta Conterie e Murano in una mappa culturale e del gusto internazionali con un accento particolare per quanto ruota attorno alla cultura del progetto intesa quale trait d’union tra tradizione e ricerca contemporanea.

Di fronte alla complessità contemporanea, Punta Conterie inaugura dunque a Murano un concept inedito, unico per l’area geografica in cui si trova, che mette al centro il concetto di “esperienza” in relazione non solo al contenuto ma anche al contenitore dal quale traspare netta l’identità originaria degli spazi oggi reinterpretati da soluzioni progettuali all’avanguardia e uno stile essenziale, raffinato, costellato da selezionati prodotti di design.

Vetri Ristorante @ Punta Conterie, Ph Maris Croatto

Il rapporto osmotico tra spazi esterni e interni si articola in modo naturale sui due livelli della struttura rinnovandosi in ogni ambiente. Situato al piano terra – sul lato destro dell’accesso principale – il “Vetri Bistrot” gode di un ampio plateatico esterno cinto dai tipici mattoni industriali dell’epoca, accanto si aprono gli spazi dedicati al green design e a una ricercata selezione di riviste, accessori e oggetti materici. Il pavimento all’entrata è realizzato in resina cementizia con un originale effetto optical ed elegante che ingloba al suo interno alcune murrine create da grandi maestri e realtà vetrarie locali come Lino Tagliapietra, Fratelli TosoEffetre Murano e Claudio Tiozzo.

Vetri Ristorante @ Punta Conterie_Ph Maris Croatto

 

Elemento baricentrico di Punta Conterie è la scala che porta al secondo piano, restaurata e mantenuta come in origine, è costituita di tessere di mosaico che sfumano in dieci nuances di verde acqua. Al secondo piano la luce naturale – che permea gli ambienti – rivela i dettagli interior originali dello spazio “InGalleria” e del “Vetri Ristorante” come il pavimento in rovere a spina di pesce completamente recuperato e restaurato, le travi a vista del soffitto, i cassonetti alla “sansovino” con i decori floreali anch’essi recuparati e restaurati e i toni grigio scuro e sabbia alle pareti che donano ulteriore profondità alle stanze. Splendido crocevia è la terrazza che domina i tre canali principali di Murano offrendo una visuale completa dell’isola e della suggestiva laguna veneziana.

Un contesto di pregio pensato per ospitare mostre temporanee di caratura internazionale che passo dopo passo lasceranno emergere il fil rouge che unisce il mondo del vetro a quello del design.

Lino Tagliapietra, Angel Tear, Ph Russel Johnson

Tre i progetti nati sotto un’unica direzione artistica previsti nel biennio 2019 – 2020: a settembre inaugurerà la prima mostra ospitata a Murano dedicata a Lino Tagliapietra — il più importante artista del vetro noto a livello mondiale — a testimonianza della straordinaria creatività e qualità delle forme soffiate dal Maestro; a gennaio sarà la volta del lavoro di ricerca di Caterina Toso dedicato al disegno e agli archivi delle vetrerie muranesi, per giungere a maggio 2020 con il grande progetto espositivo, in cui grandi designer internazionali saranno messi a confronto con il vetro di Murano, che inaugurerà in coincidenza con La Biennale Architettura 2020 – 17. Mostra Internazionale di Architettura.

Attenzione all’estetica e interpretazione del contesto sono infine confermate dal progetto di Visual Communication a firma Designwork – agenzia fondata nel 2002 da Artemio Croatto – dove l’immagine coordinata di Punta Conterie è sintetizzata in un segno grafico contemporaneo, fortemente identitario che evoca una murrina muranese in diverse declinazioni cromatiche.

Punta Conterie logo by Design Work

Punta Conterie

 

Fondamenta Giustinian, 1

30141 Murano — Venezia

+39 041 527 5174

info@puntaconterie.com

 

puntaconterie.com

Scopri di più